DRAG
Pinot
Castello
di Spessa
Castello
di Spessa

Castello di Spessa, situato in Friuli nel cuore del Collio, é molto più di una realtà vinicola: con il castello del 1200, attorniato da un campo da golf da 18 buche, 3 ristoranti, diversi alloggi di charme con Vinum SPA, centro benessere con vinoterapia, é una realtà di grande fascino.
30 gli ettari nella DOC Collio, i cui vini sono corposi e cremosi grazie ad un terreno misto di marna ed arenaria, mentre sono 60 gli ettari nella DOC Friuli Isonzo con vini freschi e minerali grazie ad un terreno ricco di ferro ed alluminio.

L’enologo trentino Enrico Paternoster coniuga mineralità e acidità con struttura e longevità. I vini risultano così eleganti, longevi, dal gusto contemporaneo.

Le cantine di invecchiamento, molto scenografiche, sono scavate nel sottosuolo, su due livelli: il primo risale al periodo medievale; il secondo, a 18 metri di profondità, è ricavato da un bunker militare realizzato nel 1939 e ha una temperatura costante a 14°, ideale per la maturazione dei vini.

Dal 1987 la famiglia Pali, attuale proprietaria, perpetua la tradizione vitivinicola e di ospitalità del luogo, dando nuova vita al maniero e facendone il cuore del complesso d’hotellerie Castello di Spessa Golf Wine Resort & SPA.

LORETTO PALI
L’avventura di Loretto Pali nell’affascinante mondo del vino inizia negli anni Settanta del secolo scorso. Erede di un’importante famiglia di imprenditori nel settore del mobile, decide di seguire la sua grande passione, quella per la terra friulana di cui il vino ne è la massima espressione.

“Il Friuli è la terra in cui sono nato – racconta Loretto Pali – Ne conosco gli incantevoli luoghi, l’ospitalità della gente, la storia, l’arte e il patrimonio enogastronomico che la fanno apprezzare nel mondo”.

Uomo del territorio, sensibile alla sua crescita e al suo sviluppo, Loretto Pali fa il suo primo investimento acquistando negli anni Settanta i primi vigneti in zona La Boatina a Cormòns, realtà significativa della terra d’Isonzo e sede della cantina di vinificazione. Qualche anno dopo acquisisce il Castello di Spessa a Capriva del Friuli, storica tenuta del Collio goriziano, sede della cantina di invecchiamento, dove riposano anche le grappe e i distillati sempre a marchio Castello di Spessa. In un decennio diventa uno dei protagonisti dell’alta enologia friulana. Ed è sempre l’attaccamento alla tradizione e ai più antichi valori territoriali, che lo vedono coinvolto al progetto assieme a tutta la sua famiglia.