DRAG
Pinot
Schiopetto
Schiopetto

L’azienda Schiopetto viene fondata da Mario Schiopetto nel 1965 a Capriva del Friuli prendendo in affitto un antica proprietà della Curia di Gorizia posta nel cuore del Collio.

Mario fin da subito impostò nella nascente Schiopetto gli insegnamenti e le tecniche che ebbe l’opportunità di studiare ed apprendere in Germania ed in Borgogna nella produzione dei vini bianchi presso le migliori cantine d’Europa dando inizio così ad una rivoluzione ed a un cambiamento epocale in Italia volti a impostare un nuovo modello del vino bianco italiano, quello moderno, cambiando così di conseguenza il concetto cultuale stesso del vino.

Zonazione, espressione dei monovitigni in purezza, assenza di solforosa in cantina, uso della gravità, sostenibilità, ricerca di eleganza e freschezza sono solo alcune delle basi che fin da subito hanno contraddistinto il concetto di vino delle etichette Schiopetto.
I vini bianchi rappresentano per Schiopetto la massima espressione dell’azienda e del territorio del Collio.
Vini come Friulano, Pinot Bianco, Sauvignon, Malvasia si impongono come esempi di quello che il Friuli può e deve esprimere facendo diventare Schiopetto e il suo stesso fondatore punti di rifermento assoluto non di una regione o un area ma di un idea stessa di Vino che oggi a 50 anni dalla sua fondazione l’azienda continua a perpetrare e percorrere.

Vini come Friulano, Pinot Bianco, Sauvignon, Malvasia si impongono come esempi di quello che il Friuli può e deve esprimere facendo diventare Schiopetto e il suo stesso fondatore punti di rifermento assoluto non di una regione o un area ma di un idea stessa di Vino che oggi a 50 anni dalla sua fondazione l’azienda continua a perpetrare e percorrere.